Giorno 142

Vivere in centro è rientrare a casa di corsa, buttarsi sotto la doccia, insaponarsi dalla testa ai piedi, avvertire un clacson in lontananza.

Vivere in centro è fischiettare sotto la doccia tutta insaponata, strofinarsi il guanto di crine dappertutto, sentire il clacson più vicino ed insistente.
Vivere in centro è convincersi che la tua macchina è parcheggiata da Dio anche perché l’hai incollata al muro e ci passa anche l’Enterprise e tu sei sotto la doccia e il clacson che ora ti sta sturando le orecchie magari è sull’altra strada.
Vivere in centro è realizzare che mentre dovresti risciacquarti tra i fumi del benessere, sei costretto ad uscire di corsa dalla doccia per spostare la machina anche perché o l’autista si è accasciato sul clacson o è davvero la tua macchina che ostruisce il passaggio e, in entrambi i casi, è opportuno controllare.
Vivere in centro è scendere per strada in accappatoio e ciabatte, la testa insaponata e la consapevolezza che stai andando incontro al vaffanculo roco del camionista che nel frattempo si è acceso la terza sigaretta e appena ti vede ti sgasa un po’ di fumo caldo e denso dalla marmitta laterale mentre cerchi di raggiungere la tua macchina pulendo col culo la fiancata della macchina parcheggiata prima della tua.
Vivere in centro è risalire trafelata e scoprire che la caldaia è andata in blocco perché in centro con le polveri si attappa tutto, pure la tua caldaia nuova di zecca che invece di funzionare si presta a certe giustificazioni perfino credibili, ma manco tanto e comunque tutte da verificare.
Vivere in centro è comunque una ficata pazzesca e non vedo l’ora che torniate tutti e non solo per farvi le tazze e poi venire ad urlare alle 3 di notte sotto le mie finestre che prima o poi ve la tiro una secchiata d’acqua ma perché sta città è bella da morire ma soprattutto da vivere

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

M.O.M.A. Style

Modern Original Material Awesome

Carmilla on line

letteratura, immaginario e cultura di opposizione

vibrisse, bollettino

di letture e scritture a cura di giulio mozzi

LETTERATITUDINE di Massimo Maugeri

la resistenza a piccole dosi

Lipperatura di Loredana Lipperini

la resistenza a piccole dosi

Ars Ventis

Festival d'arte itinerante

MOTASEMPER PRESS

Catturando pensieri in movimento

vivere in centro e altre storie

la resistenza a piccole dosi

M.O.M.A. Style

Modern Original Material Awesome

Carmilla on line

letteratura, immaginario e cultura di opposizione

vibrisse, bollettino

di letture e scritture a cura di giulio mozzi

LETTERATITUDINE di Massimo Maugeri

la resistenza a piccole dosi

Lipperatura di Loredana Lipperini

la resistenza a piccole dosi

Ars Ventis

Festival d'arte itinerante

MOTASEMPER PRESS

Catturando pensieri in movimento

vivere in centro e altre storie

la resistenza a piccole dosi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: