La casa senza tempo

È sull’isola di Vis, in Croazia. Da un rudere abbandonato, gli olandesi Marianne e Jasper hanno creato un luogo incantato dove ogni angolo è poesia. Read more

Era di maggio

Fece un lungo respiro sedendosi sulla sedia, quasi sul bordo, le gambe una vicina all’altra come stesse per alzarsi da un momento all’altro; poi prese il telefono, fissò lo schermo… Read more

La sua montagna

La sua prima moto fu una Laverda Jota 1000 di cilindrata, color oro. Il sedile di pelle. La comprò appena uscita, nel 1976 quando la sua vita si divideva tra… Read more

Di essere figli

Mio padre, l’ho visto morire. Mia madre no. Non ero con lei in quel momento. Lei è venuta a chiamarmi, alle 4.30 del mattino, con un pugno nello stomaco. Svegliati, vieni… Read more

Il sapore

Che poi mi piace quando vieni di notte, senza avvisare; ci annusiamo, mi stropicci, resti un poco appiccicato e te ne vai. Così, in silenzio, ché tanto io non ho… Read more

In meno di tre minuti

Una sera, intorno alle 19.30 Con i miei due figli, le loro due amiche e la nostra cana, siamo seduti in auto, in attesa di ordinare dei pasti da asporto.… Read more

Che razza di madre!

Dolce l’attesa dei baci dei figli rubati sul letto pensando ch’ io dorma. Che razza di madre! Li sento arrivare rallento il respiro mi sforzo nel buio di non sghignazzare.… Read more

Del pulire l’autovettura

“Allora ragazzi, sabato porto la macchina a lavare. Va da sé che dovete liberarla di tutte le carte cartucce giornalini bottigliette lego e via dicendo che si sono accumulati negli… Read more

ELABORAZIONE DI UN RICORDO

C’era una crema per il viso, la Nutrix, un tubo bianco da 125 ml, col tappo grigio e la scritta bianca Lancome tutta intorno. Ce n’era anche un formato più… Read more

Mia madre sbucciava l’uva

Mia madre sbucciava l’uva, un chicco alla volta. La sbucciava e poi la tagliava in due metà, per togliervi i semini. Le dava fastidio la patina bianca che avvolge gli… Read more